IL LIBRO DI MARIO Testo teatrale per bambini di Oreste De Santis - IL LIBRO DI MARIO Testo teatrale per bambini di Oreste De Santis

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL LIBRO DI MARIO Testo teatrale per bambini di Oreste De Santis


il libro di Mario
 Testo teatrale e musicale per bambini di 
Oreste De Santis
**
Testo adatto per bambini dell'infanzia e I° elementare.
 
SCENA - Creare un fondale che dia l’idea di uno sgabuzzino pieno di roba vecchia, libri, giocattoli,  cartoni,, e oggetti che non si usano più,  mimetizzare  delle panche o sedie ,  in modo che i bambini  dello sgabuzzino possano sedersi in mezzo ai giocattoli.
 
PERSONAGGI/–  12  bambini nello sgabuzzino in funzione di oggetti abbandonati – Mario  Giovanni – Salvatore – 3 amici – Madre – Padre – Nonno – Nonna -  Sandokan  - Peter Pan –  Capitano Uncino - La perla di Labuan – Tigre – Diabolik – Barbie  - Farinella - Pocahontas  -  Orsacchiotto – Cowboy 1 – Cowboy 2 -  3 libri - 3 bambole -  
da 28 a 40 – ( se i bambini  sono 28 le battute dei 12 bambini vengono divise tra i personaggi)
 
( Quando non specificato, dividere le battute  tra i bambini e scegliere l’oggetto abbandonato)
 
CANZONE INIZIALE - TUTTI IN SCENA
 
Attenzione: L’opera è tutelata dalla SIAE è vietata la sua pubblicazione integrale o parziale su siti internet o altri sistemi informatici e non, senza espressa autorizzazione dell’Autore.

WARNING: This play is protected by the SIAE. Reproduction of any or all of its parts on the Web or through any other means, those being technological and non technological, is prohibited without expressed authorization from the author.

Inizio con canzone 
BELLEZZA
DA " TRISTEZZA "  di   (O.Vanoni)
 
( Dopo la canzone escono tutti tranne i bambini dello sgabuzzino)


LIBRO 1/  (tossendo) CHE POLVERE QUI
 
LIBRO 2/ HAI RAGIONE E OGNI GIORNO È SEMPRE PEGGIO
 
LIBRO 3/ QUI NON ENTRA MAI NESSUNO, NESSUNO PULISCE
 
LIBRO 1 EHI VOI DI CASA!  CI SENTITE! E SPOLVERATE UN PO’,
 
LIBRO 2/ SIAMO ALLERGICI A QUESTA SCHIFEZZA. (tossisce)
 
LIBRO 3/ E’ TUTTO INUTILE NON CI SENTE NESSUNO
 
si sente qualcuno piangere…
 
BAMBOLA 1/ ECCOLO CHE RICOMINCIA…..
 
BAMBOLA 2/ MA CHI È?
 
BAMBOLA 3/ E’ PETER PAN,
 
BAMBOLA 1/ PIANGE SEMPRE DALLA MATTINA ALLA SERA
 
Bambola 3/ E’ UNA VERA LAGNA , NON LO CONOSCI?
 
BAMBOLA 2/  BEH NO, SONO NUOVA,  IN QUESTO SGABUZZINO CI STO DA POCO
 
SVEGLIA/ BEATA TE IO CI STO DA UN PEZZO
 
SVEGLIA SI SENTE BENISSIMO
 
SVEGLIA/ SI, SI , IL MIO TIC E TAC LO FACCIO ANCORA
 
MA NON DICEVO IL TIC E TAC
 
SVEGLIA/ E CHE DICEVI?
 
IL PUZZO, SEI PIENO DI POLVERE E CIMICI
 
SVEGLIA/ E IO CHE CI POSSO FARE ? QUANTO STAVO NEL SOGGIORNO MI PULIVANO TUTTO  IL GIORNO
 
E BRAVA SVEGLIA HAI FATTO PURE LA RIMA
 
MA COME MAI NON TI HANNO ANCORA BUTTATO?
 
SVEGLIA/ E NON LO SO, FORSE S’ERANO AFFEZIONATI
 
GIA’ DOPO TANTI ANNI DI SERVIZIO
 
SIAMO STATI TUTTI VOLUTI BENE PER UN PO’
 
MA POI ALLA FINE CI HANNO BUTTATO TUTTI QUI
 
PETER/ A ME MARIO MI HA VOLUTO BENE ASSAI   ( piange)
 
PETER È UNA NOIA, SA SOLO PIAGNUCOLARE
 
MA PERCHE’ PIANGE?
 
ERA IL LIBRO PREFERITO DI MARIO IL BAMBINO CHE LO LEGGEVA
 
CI SONO UN SACCO DI LIBRI QUA
 
PERCHE’ A  MARIO GLI PIACEVA  ASSAI DI LEGGERE
 
PETER/ MA LEGGEVA SOPRATTUTTO ME  ERO IL SUO LIBRO PREFERITO
 
MA DI CHE LIBRO SI TRATTA?
 
LE AVVENTURE DI PETER PAN
 
IO L’HO LETTO, E’ UN LIBRO PIENO DI AVVENTURE
 
ANCH’IO L’HO LETTO UNA STORIA  BELLISSIMA, IL COCCODRILLO , CAPITANO UNCINO, L’ISOLA CHE NON C’E’
 
SENTI PERO’ IO UNA COSA NON L’HO ANCORA CAPITA?
 
E SAREBBE?
 
MA L’ISOLA C’E O NON C’E?
 
TUTTI/ NON C’E’
 
ROBIN / E COMUNQUE NON E’ VERO CHE  ERA IL LIBRO PREFERITO DI MARIO, TRA QUELLI C’ERO ANCH’IO
MA TU CHI SEI?
 
ROBIN / SONO ROBIN HOOD COMBATTO NELLA FORESTA DI SHERWOOD
 
E CHE COMBATTI?
 
COMBATTO I CATTIVI , TOLGO AI RICCHI PER DARE AI POVERI
 
FARINELLA/ IN POCHE PAROLE FAI IL LADRO ( in dialetto)
 
ROBIN / MA CHE LADRO , IO SONO ROBIN HOOD, MICA DIABOLIK
 
DIABOLIK / UN MOMENTO’ PERCHE’ CHE TENETE DA DIRE SU DIABOLIK?
 
ROBIN / ERA PER FARE UN ESEMPIO, E POI TU SEI  UN CARTONE
NON UN LIBRO
 
DIABOLIK /E CON QUESTO? BELLO A ME MI LEGGE UN SACCO DI GENTE
 
BARBIE / ( snob) AH  IO ADORO  LEGGERE
 
BARBIE  E CHE TI PIACE LEGGERE?
 
BARBIE / I RACCONTI SUL MONDO
 
PERCHE’ TI PIACE VIAGGIARE?
 
 BARBIE / SI,  HO VIAGGIATO MOLTO, TERESA  MI PORTAVA SEMPRE CON LEI
 
E DOVE TI PORTAVA ?
 
BARBIE / IN ESTATE ANDAVAMO A FORMENTERA
 
( ironica) AH SI A FORMETERA ANDAVATE?
 
AVETE SENTITO ? BARBIE   ANDAVA A FORMENTERA
 
BARBIE / MA ANCHE A MONTECARLO QUALCHE VOLTA
 
E AL CASINO’ CI ANDAVI?
 
BARBIE / /NO I BAMBINI NON POSSONO ENTRARE  AL CASINO’,
 
I GENITORI DI TERESA ANDAVANO AL CASINO’  E TU RIMANEVI A CASA CON TERESA
 
BARBIE / PROPRIO COSI, STAVAMO SEMPRE INSIEME
 
E KEN DOVE STAVA?
 
AH LUI  NON C’ERA , ERA ANDATO ALLE BAHAMAS CON IL FRATELLO DI TERESA
 
CHE BELLA COSA…
 
E’ NA JURNATA E SOLE
 
INVECE QUA STIAMO SEMPRE AL BUIO
 
MAI CHE QUALCUNO SI SCORDI LA LUCE ACCESA
 
CI FAREMO VECCHI QUI DENTRO
 
BARBIE /  NO, NO IO  NON MI FACCIO MAI  VECCHIA, SONO STATA COSTRUITA BENE, E POI TERESA NON MI BUTTA 
 
BE’ SE NON L’HA FATTO ANCORA  UN MOTIVO CI SARA’
 
BARBIE / MA CERTO, MI VUOLE ANCORA BENE QUESTO LO SO
 
SANDOKAN/ EHI BARBIE   POTEVI ESSERE LA MIA PERLA DI LABUAN ALLORA
 
CHE VUOI DIRE?
 
SANDOKAN/ SE VENIVI A MOMPRACEM ERI SICURAMENTE LA MIA FIDANZATA
LA MIA PERLA DI LABUAN
 
BARBIE/ MA IO NON TI CONOSCO, MA CHI SEI?
 
SANDOKAN/ MA COME, IO SONO SANDOKAN LA TIGRE DI MONPRACEM,
 
BARBIE / NON CI SONO MAI STATA
 
FARINELLA/ ( in dialetto)  SANDOKAN SCORDATI A  MOMPRACEM  E LA  TIGRE
PERCHE’ ADESSO STAI QUA COME TUTTI GLI ALTRI
 
BUTTATO IN UNO SGABUZZINO A MANGIAR POLVERE
 
QUI SIAMO STATI TUTTI BUTTATI
 
MA POSSIAMO ANCORA FAR RIDERE
PURE PIANGERE
 
E ANCHE SOGNARE

A NOI LIBRI,  BASTA  CHE  QUALCUNO CI LEGGE
 
PETER/ ( Peter inizia a piangere) IO NON CI VOGLIO STARE PIU’ QUI DENTRO
 
FARINELLA/ ( maschera pugliese, ): PETER ADESSO RICOMINCI? MA LA VUOI FINIRE DI PIANGERE?
 
PETER/  E’ PIÙ FORTE DI ME! NON SOPPORTO DI STARE IN QUESTO POSTO, VOGLIO IL MIO MARIO
 
FARINELLA/  MA LO VUOI CAPIRE SI O NO,  MARIO DI TE
 
TUTTI/ SE E’ SCORDATO,
 
FARINELLA/  RASSEGNATI
 
PETER/ LA SERA PRIMA DI DORMIRE ,   LEGGEVA SEMPRE QUALCHE PAGINA
 
ORSACCHIOTTO/  MA SI, PURE A ME MARIO A VOLTE  MI PORTAVA NEL LETTO CON SE
 
PERCHE’ ERI IL SUO ORSACCHIOTTO PREFERITO?
 
ORSACCHIOTTO/  SI, SENZA DI ME NON RIUSCIVA A DORMIRE , DICEVA CHE NON MI AVREBBE LASCIATO MAI
 
 SI VABBE’ DICONO TUTTI COSI, MA POI….
 
PETER/ MARIO  A ME CI TIENE ANCORA , SONO SICURO  
 
E BASTA CON QUESTA  STORIA!!! QUI SIAMO STATI TUTTI ABBANDONATI,
 
E’ VERO  SIAMO ROBA VECCHIA DESTINATA AL MACERO
 
PETER/ IO NON SONO UNA ROBA, IO SONO UN LIBRO CHE DONA AFFETTO, UN SENTIMENTO

(La storia continua)

Se vuoi acquistare il copione+CD con le canzoni e le basi
solo il copione   clicca su 



Se hai dei dubbi, richieste o domande da farmi

SCRIVIMI  OPPURE CHIAMAMI 


 
Oreste De Santis - Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu